fbpx

Residenze Digitali – Edizione 2021

La seconda edizione di Residenze Digitali, il progetto promosso dal Centro di Residenze della Toscana (ArmuniaCapoTrave/Kilowatt) in partenariato con AMAT, Anghiari Dance Hub, ATCL Lazio per Spazio Rossellini, il Centro di Residenza Emilia-Romagna (L’Arboreto-Teatro Dimora di Mondaino, La Corte Ospitale), la Fondazione Luzzati Teatro della Tosse di Genova e ZONA K di Milano, ha selezionato 7 progetti che verranno seguiti per sette mesi dalle strutture partner e dalle tre tutor, Anna Maria Monteverdi, Federica Patti e Laura Gemini.

Chiara-Taviani---Residenze-Digitali-2021

Chiara Taviani

Whatever Happens in a Screen Stays in a Screen

Un’indagine sulla trasformazione dell’immagine e sul senso dell’immagine stessa, tramite l’uso del green screen. Obiettivo del progetto è la realizzazione di un’opera semi-cinematografica realizzata con interpreti a distanza e creata integralmente da casa tramite computer, con l’esito di un mini-film trasmesso online.

Giacomo-Lilliù,-Collettivo-ØNAR-e-Lapis-Niger---Residenze-Digitali-2021

Giacomo Lilliù, Collettivo ØNAR e Lapis Niger 

WOE – Westage of Events 

Un racconto non lineare, privo di personaggi, dove, ispirandosi alla rivoluzionaria graphic novel di Martin Vaughn-James del 1975, dell’umano aleggia solo l’assenza. In un ambiente di realtà virtuale sviluppato graficamente, WOE rimodula quel panorama desolato in un deserto tridimensionale infinito per esplorare il territorio digitale che è entrato a far parte del nostro quotidiano ma che nasconde vaste zone d’ombra.

Jan-Voxel---Residenze-Digitali-2021

Jan Voxel (Lorenzo Belardinelli, Cinzia Pietribiasi e Lidia Zanelli)

The Critters Room #experience 

Protagonisti del progetto sono le polveri sottili, PM10, misurate da centraline auto-costruite e di libero accesso, i vetrini da microscopio, esposti all’aria con pratica performativa, catalogati e micro-fotografati.  The Critters Room è una web-application interattiva grazie alla quale gli spettatori potranno “visualizzare l’aria”, ascoltare il suono dei critters ed osservare le creature allora-viventi-ed-ora-viventi che ci narrano la fine dell’epoca centrata ossessivamente (e tossicamente) sull’umano. 

Lorenzo-Montanini---Residenze-Digitali-2021

Lorenzo Montanini con Simona Di Maio e Isabel Albertini  

Into The Woods

Dieci brevi storie in video, tratte dalle Fiabe Italiane di Calvino: attraverso il teatro di oggetti vengono ricreati mondi in miniatura, realizzati con una telecamera in 4k, con una telecamera a 360˚ e con un Lidar scanner, per ricostruire gli ambienti della favola in 3d ed esplorare la possibilità di vedere la storia anche in VR.

Margherita-Landi---Residenze-Digitali-2021

Margherita Landi e Agnese Lanza 

Dealing with Absence

Indagare la relazione tra corpo e tecnologia in termini coreografici e fisici, approfondendo l’apprendimento di un linguaggio fisico tramite un visore VR per arrivare a creare una partitura coreografica partendo da un montaggio video 2D ricollocato in un ambiente a 360 gradi, alternati a video immersivi girati ad hoc

Fuse---Residenze-Digitali-2021

fuse*

Sàl 

La prosecuzione del viaggio, attraversando l’orizzonte che separa la percezione cosciente dalla realtà del risveglio per realizzare una performance artistica su più livelli, un’esperienza trans-mediale totalizzante.

Mara-Oscar-Cassiani---Residenze-Digitali-2021

Mara Oscar Cassiani

I Am Dancing In A Room 

Ispirato nel titolo alla masterpiece sonora di Alvin Lucier “I Am Sitting In A Room”, in cui l’autore osserva il decomporsi della traccia sonora man mano che essa viene ripetuta a loop in una stanza., allo stesso modo “I Am Dancing In A Room” medita sull’eterno riverberarsi dei gesti in rete, da una stanza all’altra degli utenti, uniti esclusivamente dalla persistenza della stessa coreografia.